Studio Legale Lunari Contattaci per ricevere maggiori informazioni sulle nostre competenze e i nostri servizi e richiedi una consulenza.

Sfratti

Sfratto per morosità e sfratto per finita locazione

Lo sfratto è l'atto giudiziario con cui il locatore chiede al giudice che venga emesso un provvedimento esecutivo in base al quale l'inquilino sia obbligato a riconsegnargli l'immobile.

Per quanto concerne i contenziosi in tema di sfratto, si distinguono lo sfratto per morosità (che si ha quando il conduttore non corrisponde le mensilità secondo il quantum e le modalità stabilite) e lo sfratto per finita locazione.

Lo sfratto per finita locazione è applicabile alla scadenza del contratto, quando il proprietario/locatore abbia già provveduto a comunicare nei termini previsti dalla legge regolare disdetta al conduttore con lettera raccomandata A/R, ma quest’ultimo, nonostante ripetute sollecitazioni, rifiuta di riconsegnare l’appartamento.

Nel caso dello sfratto per morosità, quando il conduttore si renda inadempiente all'obbligo di pagare il canone concordato, il provvedimento di rilascio può essere richiesto in ogni momento.